Nadia e Giovanni Santini

Dal Pescatore, Canneto Sull’oglio

 

Chef e patron del ristorante Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio (Mantova), località Runate: è la prima donna italiana a ottenere tre stelle Michelin, nel 1996. Nel 2013, a Londra, è stata dichiarata come miglior chef donna del mondo a Premio Veuve Clicquot. Il cognome da nubile è Cavaliere, ma è più nota con il cognome del marito Antonio Santini, membro di una delle più storiche famiglie della ristorazione italiana. Nadia e Antonio si sposano quando lei ha vent’anni, nel 1974. Studiano entrambi Scienze Politiche all’università.  L’attuale ristorante fu fondato dal nonno di Antonio Santini, nel 1925. «Il palmarès di Nadia Santini è impressionante: la prima stella della Guida Michelin nell’82, poi due e, dal 1996, tre stelle. È stata proclamata migliore cuoca del mondo da autorevoli riviste francesi, come Le Point, L’Express, L’Événement du Jeudi. Ha avuto l’Oscar della cucina dalla Accademia internazionale della gastronomia (che non aveva mai premiato prima una donna, e aveva quasi sempre scelto cuochi francesi); nel 1999 John Mariani, critico gastronomo della rivista americana Esquire, ha definito Dal Pescatore come il miglior ristorante del mondo, ideale per qualità di cibo e ospitalità. Nadia ha trasmesso l’amore per la cucina al figlio Giovanni che la affianca nella conduzione del ristorante “Dal Pescatore”.