Davide Oldani

D’O, San Pietro All’olmo

Nato a Milano, Davide Oldani ha trascorso molti anni della sua vita ad apprendere l’arte del cucinare sotto l’egida dei più grandi cuochi al mondo. Uscito dalla scuola alberghiera, Davide Oldani ha cominciato subito a lavorare da Gualtiero Marchesi, negli anni in cui il grande chef milanese era alla ribalta delle cronache non solo gastronomiche. Passato anche attraverso la forgia di Albert Roux, al Gavroche di Londra, e di Alain Ducasse, al Louis XV di Montecarlo, Davide Oldani ha rifinito la sua esperienza anche come consulente e F&B Manager per grandi multinazionali statunitensi e ha contribuito a dare lustro alla cucina italiana di Gualtiero Marchesi sia in Giappone che negli Stati Uniti. Nel 2003, è tornato a Milano e ha aperto D’O, la sua “trattoria” che ha da subito riscontrato un grande favore da parte della critica gastronomica più esigente. Sono numerose le sue pubblicazioni, ricordiamo: Cuoco andata e ritorno (2008), La mia cucina pop, L’arte di caramellare i sogni (2009), Pop. La nuova grande cucina italiana (2010), Il giusto e il gusto (2012), Storie di sport e cucina (2013), Chefacile (2013). Nel 2015 è stato nominato Ambassador EXPO 2015.